Categories

Newsletter

Dopo Giovanni Urbani. Quale cultura per la durabilità del patrimonio dei territori storici? Maximize

Dopo Giovanni Urbani. Quale cultura per la durabilità del patrimonio dei territori storici?

Per quanti ritengano importante la duratura conservazione del patrimonio d'arte, almeno in Italia, coesteso all'ambiente come sua peculiare connotazione, come scrisse Giovanni Urbani, già nel 1973. Un libro, con abstracts in inglese, che presenta gli interventi appositamente scritti da oltre 30 dei più qualificati professionisti ...

More details

9788840404141

999999989 Items in stock

16,90 €

Ruggero Boschi, Carlo Minelli, Pietro Segala (a cura di)
DOPO GIOVANNI URBANI
Quale cultura della durabilità del patrimonio dei territori storici?

Collana: Quaderni di Kermes
pp. 326, illustrato a colori, abstracts in inglese

Per quanti ritengano importante la duratura conservazione del patrimonio d'arte, almeno in Italia, coesteso all'ambiente come sua peculiare connotazione, come scrisse Giovanni Urbani, già nel 1973.

Un libro, con abstracts in inglese, che presenta gli interventi appositamente scritti da oltre 30 dei più qualificati professionisti della scienza e della pratica delle molteplici forme dei processi di conservazione del patrimonio storico.
Un insieme di saggi e di note che sollecitano nuove riflessioni e attestano la possibilità di nuove pratiche per la riduzione delle cause di degrado della maggiore (e più qualificante) risorsa italiana.

Already in the early Seventies Giovanni Urbani had proposed to develop the protection of natural and cultural heritage within a unique scientific and organizational plan. It was not a quixotic vision but a feasible solution providing actual savings in human lives, environmental resources, cultural heritage, and money. Nobody applied that proposal and the situation has worsened, making the problem even more unsolvable.It is important to recall the tragedy of L’Aquila earthquake, because it was an early-modern erudite of that town, Pierleone Casella (the author of the allegory of the Conservazione), who argued convincingly that the heritage durability requires “transmutation”: the intellectual transmutation of our fellows citizens is the first condition of the durability of the Italian natural and cultural heritage. (Presentazione, Tomaso Montanari.

INDICE:

PRESENTAZIONE
Tomaso Montanari – Ripartire dalla “rivoluzione” di Giovanni Urbani

APERTURA
Carlo Minelli – Voce ai giovani, anche per la continuità delle proposte di Giovanni Urbani

LA PROPOSTA INIZIALE
Ruggero Boschi, Carlo Minelli, Pietro Segala – La tutela del “volto storico” dei territori umanizzati: matrice di nuovo futuro nella “società della conoscenza”?

GLI INTERVENTI
Bruno Toscano – Il Piano di conservazione programmata, molti anni dopo
Bruno Zanardi – Giovanni Urbani (e Cesare Brandi e la Legge 1089 del 1939)
Luigi Morgano – Proteggere l'arte dalle cause di degrado per migliorare le condizioni di vita dei cittadini
Achille Bonazzi – Anche filosofia e teologia per motivare il primato dei processi della durabilità dell'arte?
Paolo Marconi – Prevenzione, manutenzione, restauro: qualità, peculiarità e funzionalità di tre diversi processi per la durabilità delle opere d'arte
Marco Ciatti – Il progetto di conservazione
Andrea Alberti – Non solo restauro per la tutela dei territori storici: quale cultura per dare continuità alle “proposte disperse” di Giovanni Urbani?
Dario Camuffo – Verso la ricerca multidisciplinare finalizzata alla conservazione preventiva: il contributo della fisica
Elisabetta Chiappini, Maria Cristina Reguzzi, Alessia Berzolla – Verso la ricerca multidisciplinare finalizzata alla conservazione preventiva: il contributo della biologia
Annamaria Giovagnoli – Verso la ricerca multidisciplinare finalizzata alla conservazione preventiva: il contributo della chimica.
Antonio Ballarin Denti – Si possono promuovere i fattori della durabilità del patrimonio storico?
Dario Benedetti – È possibile una “Scienza della durabilità del patrimonio storico”?
Valentino Volta, Ilaria Volta – La lettura dei territori antropizzati per promuovere le condizioni della durabilità del patrimonio culturale
Silvana Garufi – La salvaguardia della natura umanizzata
Silvia Cecchini – Cinque interviste per una prima ricognizione: quale futuro per la “conservazione programmata”?
Davide Borsa – Con Giovanni Urbani: dalla tutela dei beni culturali alla salvaguardia dei beni comuni
Ruggero Boschi – Pesci, uccelli, storici e restauratori

ESPERIENZE
Paolo Mandrioli – La conservazione preventiva dei beni culturali con il monitoraggio ambientale assistito
Dario Foppoli, Stefania Guiducci – Tecnologie per la conservazione applicate in Valtellina
Lanfranco Secco Suardo – Alcune condizioni per la ripresa dell'ordinaria manutenzione delle coperture: due esperienze ripetibili ovunque
Pietro Galli, Jacopo Galli – Conservare il territorio, innovare la comunità: il progetto per il “Borgo dei creativi” a Meano di Corzano (BS)
Sabrina Salvadori – Scelte e orientamenti per la conservazione della Chiesa dedicata a l'Assunzione della Beata Vergine Maria in Medole (MN)
Danilo Forleo – Il piano di conservazione preventiva: l'esperienza dell'Accademia Carrara di Bergamo
Francesca Cardinali, Valeria Di Tullio – Proposte di lettura

CONCLUSIONE
Ruggero Boschi, Carlo Minelli, Pietro Segala – È proprio inattuabile la “rivoluzione copernicana” di Giovanni Urbani?

........................................

Elenco alfabetico autori:
Bonazzi Achille, Berzolla Alessia, Alberti Andrea, Giovagnoli Annamaria, Ballarin Denti Antonio, Toscano Bruno, Zanardi Bruno, Minelli Carlo, Forleo Danilo, Benedetti Dario, Camuffo Dario, Foppoli Dario, Borsa Davide, Chiappini Elisabetta, Cardinali Francesca, Volta Ilaria, Galli Jacopo, Secco Suardo Lanfranco, Morgano Luigi, Ciatti Marco, Cristina Reguzzi Maria, Mandrioli Paolo, Marconi Paolo, Galli Pietro, Segala Pietro, Boschi Ruggero, Salvadori Sabrina, Garufi Silvana, Cecchini Silvia, Guiducci Stefania, Montanari Tomaso,Volta Valentino, Di Tullio Valeria

  • prodotto fisico virtuale
Chemistry of Restoration. Special offer to pre-purchase